Fino a poco tempo fa non a tutti era chiaro come funzionassero, sta di fatto che le Intelligenze Artificiali, presenti ormai da molti anni e in forme molto diverse da quelle attuali, si sono evolute esponenzialmente e oggi si stanno diffondendo a livello globale in vari contesti, in modo più dirompente rispetto all’avvento dei primi motori di ricerca su Internet.

L’Avv. Sara Sindaco, componente del D&L NET, interviene sulle pagine della Rubrica Digital&Law di Key4Biz.it per analizzare le possibili implicazioni delle intelligenze artificiali in ambito sociale, quali nuovi strumenti per combattere le discriminazioni e supportare, in particolare, i bisogni dei ragazzi affetti da autismo.

Le potenzialità del machine learning

Le principali ragioni “tecniche” di tale velocissima evoluzione sono da ricercarsi nell’utilizzo di tecniche di machine learning, ovvero metodi di apprendimento automatico di tali sistemi. Questa moderna acquisizione di conoscenza fa assorbire contenuti all’IA molto più velocemente (di fatto, auto-imparando). Infatti, la tradizionale “programmazione” informatica è stata affiancata al nuovo sistema di apprendimento dell’IA che appare integrata in molti contesti della nostra realtà aumentata e quasi a suo agio.

Le intelligenze artificiali per il rispetto dei diritti umani

I sistemi di Intelligenza Artificiale nascono per essere di ausilio all’uomo e una delle principali accortezze nella gestione di questi apparati è il rispetto e la tutela dei diritti umani, dei diritti delle minoranze e un costante controllo per evitare che bias del sistema possano causare discriminazioni. Allora ci si è chiesti: e se l’IA fosse una opportunità per andare oltre il rischio di discriminazione? Se le Intelligenze Artificiali fossero un’occasione per sostenere proprio le minoranze, situazioni di difficoltà e alcune patologie?

Questo articolo è apparso originariamente su Key4biz.it, continua a leggere la versione integrale.

 

Copertina: Ph. Marcello Moscara

Sara Sindaco

Sara Sindaco

Avvocato Giuslavorista, titolare di studio legale; founder di Legal Twist Academy